Giochi di agility dentro casa.

Giochi di agility dentro casa.

Rosanna Capano

Agility, una pratica sportiva interessante che se condotta con lo spirito giusto entusiasma cane e proprietario.

Le prove che costituiscono un percorso di agility non sono “semplicemente” prove di destrezza che stimolano le capacità motorie del cane, ma possono essere viste anche come delle vere e proprie imprese di coraggio: decidere di compiere un salto quando il cane non ha ancora la consapevolezza di poterlo fare, rappresenta un atto con cui testare le competenze motorie raggiunte.

Trovarsi a compiere un passaggio sotto un albero caduto oppure compiere un balzo per superare un ruscello, potranno sembrare gesti meno arditi da compiere se magari il cane ha avuto modo di cimentarsi in queste stesse richieste all’interno delle mura casalinghe: la familiarità con un compito da eseguire potrà aiutare nel considerarlo meglio raggiungibile.

Per organizzare un percorso di agility in casa bisogna considerare alcuni accorgimenti per rendere l’attività sicura per tutti i partecipanti coinvolti: cani e umani. Bisognerà evitare quindi di praticare le attività di gioco su pavimenti scivolosi, e le richieste di corse veloci e grandi salti.

Altro elemento fondamentale, sarà porre la nostra attenzione sul cane e le emozioni che prova svolgendo i compiti da noi richiesti, la lettura della sua comunicazione corporea ci aiuterà a capire se quanto richiesto è un linea con quanto di senta in grado di fare il cane. Ricordandoci che, se uno ostacolo dovesse risultare insormontabile, sarà sempre possibile abbassare il livello di difficoltà.

Agility, si comincia.
Per cominciare a tracciare un piccolo percorso , le sedie del soggiorno potranno essere utilizzate come podio, per un cane di piccola taglia, o come “paletti” intorno ai quali compiere uno slalom se il cane ha una stazza più consistente.
Sistemandole poi in due file opposte con un corridoio nel centro e coprendole con una coperta, le stesse sedie potranno trasformarsi in ampio tunnel, ottimo per i primi approcci.

Anche un hula hop potrà essere usato per intraprendere i primi salti: tenendolo con le mani, dapprima appoggiato al pavimento e via via distaccandolo sempre più darà la giusta misura dell’incremento di difficoltà.

Ottimo esercizio per la coordinazione delle zampe anteriori e posteriori sarà proporre al cane di camminare attraverso i pioli di una scala a pioli adagiata a terra.

Il percorso appena descritto è un piccolo spunto per intraprendere attività in collaborazione con il proprio cane, nell’attività la marcia in più potrebbe essere rappresentata dal coinvolgimento di eventuali bambini del gruppo familiare, che potranno prendere parte attiva al gioco compiendo loro stessi le attività proposte al cane, il gioco condiviso rappresenterà il “collante” ideale per la costruzione della loro relazione.

Rosanna Capano

© 2018, Rosanna Capano. Riproduzione Riservata

Rispondi