Sono arrivate le Feste di Natale

Sono arrivate le Feste di Natale

Alessandra Curreli

Buon Natale a tutti! Per tutti coloro che hanno un cane oggi la festa sarà ancora più luminosa insieme ai nostri amici.

Le case addobbate, l’albero anche, i presepi, le ghirlande, le luci sono tutte al loro posto, il pranzo è pronto e i regali sono sotto l’albero. Ma se con noi ci sono i nostri amici a quattro zampe, sappiamo come rendere speciale questa giornata anche per loro?

Nuovi oggetti, nuovi odori, tutto oggi potrebbe attirare la loro attenzione.

Difatti conoscere un oggetto nuovo vuol dire annusarlo, guardarlo, toccarlo e naturalmente prenderlo! Se poi rotola, scrocchia, ha un buon sapore, allora vuol anche dire giocarci, romperlo e magari mangiarlo è davvero divertente.

Facciamo quindi attenzione soprattutto se abbiamo un cucciolo, a tutto quello che lasciamo in giro.

Una delle parole che potrebbe scatenare scompiglio e felicità è la parola “Palline”!

Per palline, immaginiamo subito quelle che usiamo come decorazioni per l’albero, ma certamente se “nominiamo” la parola “Palline” in loro presenza, ecco che i nostri amici al semplice suono si animano immediatamente!

Vogliamo lasciare che restino banalmente sull’albero? Non vogliamo giocarci? Certo che no!

A cosa fare attenzione

Le palline non sono le sole. Le stelle di Natale, il vischio e l’agrifoglio sono piante tossiche, quindi fate molta attenzione che il cane non si metta a sgranocchiarle come pannocchie.

Tutti gli addobbi dell’albero possono attirare l’attenzione, alcuni se ingoiati possono essere pericolosi, evitiamo che Fido passi il Natale con un bel blocco intestinale!

In altri casi alcuni addobbi sono commestibili, quelli ad esempio fatti di cioccolato o zucchero, ricordiamoci però che i nostri cani non mangiano i nostri dolci ed il cioccolato in quantità elevate è per loro tossico.

Se abbiamo prese elettriche “volanti” come quelle delle luci dell’albero, se rosicchiate possono essere pericolose, vogliamo fulminarlo proprio il giorno di Natale?

Questi sono solo pochi esempi, ma le insidie possono essere molte.

Come prevenire le bravate

Un Natale sereno si può e si deve ricercare nel riconoscere e anticipare le “bravate” che il nostro compagno di giochi potrebbe fare.

Se siete già seduti a pranzo, non allunghiamo troppi bocconcini extra e chiedete ai nostri invitati di fare altrettanto: lui ci proverà, userà i suoi occhietti e quelle sue sopracciglia mobili per innescare una magnifica sceneggiata, come se mai avesse mangiato in vita sua. E sarà difficile negarglielo, perché non desisterà tanto facilmente, ma voi al contrario non dovete desistere.

Insaccati, sughi, dolci e molto altro attireranno il suo olfatto, procuriamoci, un bell’osso, un gioco, una leccornia e proponiamola al nostro amico in modo da tenerlo impegnato mentre noi siamo seduti a tavola.

Infine non dimentichiamo di mettere sotto l’albero anche un regalo per il nostro compagno di avventure, farglielo aprire sarà un momento davvero divertente, soprattutto se all’interno del dono abbiamo messo anche un croccantino. L‘emozione positiva associata al regalo, aumenterà la sua felicità.

Se avete considerato tutto, vi aspetta un Natale ricco di allegria e spensieratezza e noi ve lo auguriamo!

Buon Natale a tutti pelosi e non…

Alessandra Curreli

© 2017, Alessandra Curreli. Riproduzione Riservata

Rispondi