Dipylidium caninum: cos’è e come si contrae la tenia del cane

Dipylidium caninum: cos’è e come si contrae la tenia del cane

Mondofido

Il Dipylidium caninum è una tenia che può colpire il cane. A differenza della Tenia umana, però, non si prende dagli alimenti ma dalle pulci: è pericolosa e può colpire anche l’uomo, nonostante non sia molto frequente

Il Dipylidium caninum, nota anche come “tenia del cane” o tenia del gatto perché può colpire anche i gatti (anzi, li colpisce più frequentemente dei cani) è una delle situazioni più frequenti quando un cane ha le pulci.

Si tratta infatti di un parassita che viene trasmesso proprio attraverso altri parassiti: il Dypilidium è una tenia, che vive nell’intestino del cane (da adulta) e può essere lunga anche 80 centimetri. Dall’intestino produce le sue uova, che finiscono nelle feci del cane, dalle quali poi possono essere mangiate dalle larve di pulce, animali microscopici e non visibili ad occhio nudo che, però, in casa ci sono se il cane ha degli adulti sul mantello (perché le pulci adulte fanno le loro uova che poi cadono per terra).

Così la pulce larva diventa adulta, e ha al suo interno la forma larvale della tenia.

Le pulci sul corpo del cane saltano, e fanno prurito, così il cane si mordicchia per grattarsi; se la pulce gli finisce in bocca lui può ingerirla, e a questo punto digerirà la pulce (che morirà) ma la tenia rimarrà viva, e anzi crescerà da una lunghezza di poche decine di millimetro a quasi un metro.

Il mio cane ha contratto Dipylidium caninum? 

Se hai questo dubbio, significa che il cane probabilmente ha le pulci, per cui ti poni questa domanda che dovrebbe essere verificata dal veterinario che, in caso di infestazione da pulci, può anche somministrare farmaci che uccidano preventivamente il parassita (non so se c’è ma li do lo stesso, per sicurezza).

Per capire invece che il cane ha contratto il Dipylidium puoi notare che il cane ha diarrea ma non moltissima, ha perso peso ma l’appetito è aumentato, mangia di più, e si lecca intorno alla zona anale.

La tenia ruba il suo nutrimento, e questo lo fa dimagrire.

Le uova di tenia vengono eliminate attraverso le feci in strutture dette proglottidi, che sembrano chicchi di riso bianchi nelle feci: se li vedete, andate subito dal veterinario perché la tenia sicuramente c’è.

Se non li vedete, comunque, non è detto che non ci sia, per cui occorre osservare con attenzione ogni volta che il cane defeca per notare la presenza di questi parassiti e poter agire quanto prima per eliminare la tenia per via farmacologica.

Per evitare che possa tornare, poi, bisogna rimuovere da casa le pulci completamente.

Dott. Valerio Guiggi – Medico Veterinario Specialista

(Contatta l’autore: info@valerioguiggi.it)

© 2017, Mondofido. Riproduzione Riservata

Rispondi