La Nazionale Hip Hop in campo per il progetto “Pet Therapy a San Vittore”

La Nazionale Hip Hop in campo per il progetto “Pet Therapy a San Vittore”

Mondofido

La pet therapy varca le soglie del carcere di San Vittore a Milano con il supporto della Nazionale Hip Hop

Sarà capitato a tutti di sentir parlare di pet therapy.

Tanti sono i contesti in cui i nostri amici pelosi vengono in nostro aiuto.

La Nazionale Hip Hop, capitanata da Emilano Pepe, ha deciso di sostenere un progetto unico in Europa.

L’Educazione Assistita con gli Animali (EAA) in carcere è molto diffuda negli USA e sul territorio Nazionale, ma quella portata avanti dal progetto “Pet Therapy a San Vittore” è unica nel suo genere perchè si svolge all’interno del reparto psichiatrico del carcere.

L’iniziativa è partita nel 2016 con un “pilota” che ha dato ottimi risultati, così come conferma la dott.ssa Radaelli, psichiatra responsabile del progetto.

Per l’intera durata del test (sei mesi) non si sono mai registrati litigi o comportamenti scorretti tra le partecipanti.

Al contrario, anche le detenute che nella normale vita carceraria mostravano problematiche relazionali, grazie alle attività di pet therapy sono diventate parte del gruppo, dimostrando una buona partecipazione all’iniziativa.

Il progetto è promosso e realizzato dalla Maith Onlusche si occupa esclusivamente di Interventi Assistiti con gli Animali (IAA) in diversi ambiti soci0-sanitari ed educativi.

I “terapisti” coinvolti saranno: 3 cagnolini (Moka, Toffy e Rosso Bau), un coniglio (Spike) una cavia (Camomilla) e un pony (Trilly).

Tutti gli animali vengono da canili o situazioni di difficoltà e dopo un periodo di educazione sono stati inseriti nel progetto.

Per realizzare questa meravigliosa iniziativa, la Nazionale Hip Hop scenderà in campo il prossimo 27 aprile tra le mura del carcere di San Vittore ed affronterà una squadra formata dagli “ospiti” della struttura penitenziaria.

L’evento sarà l’occasione per raccogliere i fondi necessari al finaziamento del progetto, grazie al contributo di diversi sponsor tra cui Ethos Profumerie che ha deciso di sostenere la Nazionale Hip Hop nelle sue uscite pubbliche.

Ci auguriamo che altre aziende ne seguano l’esempio, permettendo a questo progetto di continuare a vivere.

Vorremmo veder proseguire l’attività di reinserimento sociale di chi ha dimostrato di poter cambiare  il proprio modo di relazionarsi con gli altri individui, partendo proprio da quelli più indifesi.

Noi ci saremo e vi racconteremo da bordocampo questa giornata di sport ma soprattutto di speranza.

Ottavio Bardari

© 2017, Mondofido. Riproduzione Riservata

Rispondi