L’Etologia e le caratteristiche dei cani dominanti in natura

L’Etologia e le caratteristiche dei cani dominanti in natura

Mondofido

Analizziamo le caratteristiche dei dominanti nei cani con l’aiuto dell’etologia, la disciplina che studia i comportamenti degli animali

L’etologia è la disciplina che studia i comportamenti degli animali analizzando i loro rapporti intraspecifici e quello con l’ambiente. Ora analizziamo le caratteristiche dei dominanti nei cani, cioè gli individui Alfa che si distinguono per diversi diritti:

– Il cane Alfa è il primo ad accedere al cibo, mentre i subordinati devono aspettare pazientemente il loro turno, mangiando in un luogo nascosto, tranquillo e lontano dal capobranco.

– I dominanti occupano i posti di comando: generalmente sono luoghi elevati, dove possono avere sotto controllo tutta la situazione e gli altri componenti del gruppo.

– I cani Alfa si impongono all’interno del gruppo, prendendo decisioni. Anche il momento del gioco, che può essere aggressivo, viene interpretato dal cane leader come dominanza.

– All’interno del branco, solo i leader possono riprodursi: sono frequenti le liti tra giovani cani maschi e i cani più anziani per raggiungere la femmina; uguale situazione si verifica per le cagne nei confronti delle più giovani della collettività.

Gli esperti di etologia evidenziano come un animale sempre subordinato e sottomesso abbia un livello di cortisolo (ormone dello stress prodotto dalle ghiandole surrenali) molto elevato e anche le femmine hanno conseguenze dal punto di vista fisiologico.

– I dominanti sono responsabili nei confronti degli altri membri e hanno posti di privilegio, anche per il riposo.

Alcune razze hanno la tendenza a comportarsi da capobranco, mentre altri hanno un atteggiamento più mansueto.

Recentemente alcuni etologi mettono in discussione il termine “capobranco”, poichè può essere interpretato non correttamente; secondo i loro studi il cane non è in grado di comandare, ma se necessario difende le sue risorse e il territorio.

Il cane non insegna agli altri, ma sono i membri del gruppo che imparano da lui imitandolo.

Anche i concetti di dominanza e aggressività vanno ben interpretati, poichè i cani dominanti non causano danni agli altri animali. mentre quelli aggressivi possono essere pericolosi per il gruppo.

Erika Dotti

(contatta l’autore dell’articolo)

© 2017, Mondofido. Riproduzione Riservata

Rispondi