SuperGiochi 2017, scopri i super poteri del tuo cane

SuperGiochi 2017, scopri i super poteri del tuo cane

Alessandra Curreli

Vista a raggi X? Cosa vuoi che sia…ai SuperGiochi!

Fiutare dove sei stato sino a quel momento già prima ancora che tu apra le porte dell’ascensore al piano terra, mentre lui si trova al sesto piano? Inezie da pivelli.

Prendere una polpetta al volo facendo un  salto in alto di un metro e mezzo, quando lui è alto solo 40 cm? La sua specialità, quasi banale.

Se anche tu non hai un cane, ma sei il proprietario di un Super Cane, non perdere l’avvincente programma  di My Pet’s Hero!

Domenica 17 Settembre dalle 14.30 alle 18.30 a Paderno Franciacorta in provincia di Brescia, si disputerà la terza e ultima data dell’evento: SuperGiochi a 6 zampe 2017.

Tutti pronti per partecipare

Nuovi Super Dog sono pronti ad emulare i 600 predecessori che nelle edizioni precedenti hanno messo in mostra i loro super poteri tra giochi e attività ludiche svolti insieme ai propri padroni.

Questa edizione concentra attività ludiche adatte a tutti, sia per cani già campioni sia per quelli che ancora non sanno di esserlo .

Sfide sportive, gare di velocità, percorsi e giochi di attivazione mentale vi aspettano, perché si sa, il fisico non è tutto, ci vuole anche il cervello!

Le loro abilità ci stupiranno

E se non tutti i sensi funzionano alla perfezione ai  SuperGiochi tutti, ma proprio tutti, potranno superare le sfide proposte grazie alle loro abilità speciali e segrete.

Ogni cane è Super e lo dimostrerà durante i giochi anche se disabile.

Le battaglie, la ricerca olfattiva e tante altre attività serviranno a rafforzare l’intesa con il proprio padrone grazie anche al supporto di educatori esperti e professionisti cinofili che seguiranno le gare.

Per avere maggiori informazioni e dettagli sui Super Giochi a 6 zampe visita la pagina di: My Pet ‘s Hero.

Oppure visita la pagina Facebook dell’evento.

Nuovi super eroi sono pronti a salvare il mondo, tiriamo fuori i loro super poteri!

Alessandra Curreli

© 2017, Alessandra Curreli. Riproduzione Riservata

Rispondi