Torsione di stomaco del cane: cos’è, quali i sintomi e come comportarsi

Torsione di stomaco del cane: cos’è, quali i sintomi e come comportarsi

Mondofido

La torsione di stomaco del cane è una delle patologie più urgenti, che possono portare il cane a morte nel giro di poche ore. Ecco come si riconosce e come comportarsi.

Uno dei problemi anatomici, quindi completamente naturali, del cane, è la posizione del suo stomaco nella cavità addominale.

Lo stomaco del cane, infatti, è attaccato nel suo addome con un solo legamento, che in pratica lo lascia “appeso” nella pancia come se fosse un lampadario che abbiamo in casa.

Solitamente questo non rappresenta un problema, ma quando si verificano certe condizioni può diventarlo, perché questa particolare struttura può provocare una rotazione dello stomaco su sé stesso, che in pratica non lascia più entrare, né uscire, i gas interni, mettendo a rischio la vita stessa del cane.

La situazione si verifica generalmente perché il cane mangia tanto, di solito cibo secco, e poi beve tanto, così da appesantire molto lo stomaco. Se, poi, gioca o si muove molto dopo aver mangiato, la forza del gioco può portare alla rotazione, e lì iniziano i problemi.

Torsione di stomaco: i sintomi e cosa fare

I sintomi della torsione di stomaco sono molto indicativi, e sono i seguenti:

  • Ci sono episodi di vomito non produttivo, cioè il cane ha i conati ma non vomita;
  • L’addome del cane è visibilmente gonfio, si vede bene anche ad occhio nudo;
  • Il cane si agita, guaisce e soprattutto perde molta saliva;
  • Con il passare del tempo, diventa sempre più abbattuto e si vede chiaramente che ha dolore.

Questi sintomi compaiono molto rapidamente, circa tre ore dopo il pasto, e quando ci si accorge, anche durante la notte, che sono presenti, bisogna avvertire immediatamente il veterinario.

E’ infatti essenziale avvertire per telefono, perché per risolvere la situazione c’è bisogno della chirurgia, e il vostro veterinario potrebbe non essere attrezzato per le urgenze; in questo caso, vi invierà alla clinica attrezzata più vicina.

Considerate che in questa situazione non c’è tempo da perdere: prima si interviene, maggiori sono le possibilità per il cane di guarigione, dopo l’intervento chirurgico. Se tutto va bene, comunque, il cane può riprendersi completamente, anche se passerà comunque un periodo di tempo piuttosto lungo.

Per prevenire questo fenomeno, nei cuccioli, esiste un intervento chiamato gastropessi preventiva: si tratta di aprire l’addome per “legare”, chirurgicamente, lo stomaco alla parete dell’addome così che, per tutta la vita del cane, questo non possa avere la rotazione, risolvendo così il problema definitivamente. Tuttavia, l’intervento va fatto prima che si abbia la torsione di stomaco, ed è per questo che si tratta di un intervento preventivo.

Dott. Valerio Guiggi – Medico Veterinario Specialista

(Contatta l’autore: info@valerioguiggi.it)

© 2017, Mondofido. Riproduzione Riservata

Rispondi