Edema polmonare nel cane: cos’è e come riconoscerlo

Edema polmonare nel cane: cos’è e come riconoscerlo

Valerio Guiggi

Una delle patologie acute che può colpire il cane e mettere a rischio la sua vita è l’edema polmonare. Vediamo che cos’è e come riconoscerlo.

L’edema polmonare nel cane è definito come accumulo di liquido nel polmone, ed è una delle emergenze veterinarie più frequenti quando l’animale ha problemi di natura cardiaca.

Questa condizione patologica si verifica perché il cuore non riesce a pompare il sangue che ristagna nel polmone: di conseguenza il cane manifesta difficoltà respiratorie e rischia il soffocamento. Ovviamente il proprietario non può curare questa situazione, ma è importante saperla riconoscere per agire subito.

Edema polmonare nel cane: sintomi e terapia

Riconoscere questa condizione patologica non è difficile, perché il cane sembra soffocare a tutti gli effetti. Alcuni sintomi sono:

  • respirazione affannosa, sia accelerata (tachipnea) che difficoltosa (dispnea) per via della mancanza di scambio di ossigeno;
  • tosse, con presenza di rantoli;
  • secrezioni nasali;
  • irrequietezza, nervosismo e ansia.

In questi casi, è importante stare tranquilli e non agitarsi: se il cane percepisce l’agitazione del proprietario, la situazione peggiora terribilmente. Piuttosto, raggiungi la clinica veterinaria più vicina il prima possibile, non aspettare, perché effettivamente è a rischio la vita del cane.

Una volta in clinica, il veterinario procederà a stabilizzare il cane. Inizierà una terapia farmacologica che durerà per diversi giorni. I farmaci favoriscono il riassorbimento del liquido nei polmoni permettendo di eliminarlo tramite le urine.

Cosa fare se il cane è a rischio edema polmonare

Innanzitutto è importante capire se è presente un rischio di edema polmonare nel nostro cane, specie se si sono verificati i sintomi espressi nel paragrafo precedente. È possibile saperlo grazie a una visita cardiologica accurata dal medico veterinario.

edema polmonare cane terapia

Se invece il cane ha già manifestato accertati episodi di edema polmonare, il consiglio è di sottoporlo a controlli periodici da un veterinario cardiologo. Grazie a radiografie toraciche ed ecografie si possono accertare cardiopatie e monitorare costantemente il suo stato di salute per assicurarci che le cose non peggiorino ulteriormente.

In ogni caso, è importante mantenere il cane nella situazione più tranquilla possibile, specialmente quando gli episodi sono più gravi. L’edema polmonare nel cane è una situazione urgente che mette a rischio la sua vita, ma con i giusti e regolari controlli si può prevenire, almeno nelle sue manifestazioni più gravi e pericolose.

© 2020, Valerio Guiggi. Riproduzione Riservata

Rispondi