Cosa spinge i cani a rosicchiare

Cosa spinge i cani a rosicchiare

Alessandra Curreli

Da cuccioli e da adulti, per il cane rosicchiare è una cosa frequente e normale, un aiuto a vincere lo stress, un modo per sentirsi a proprio agio.

Quando sono cuccioli non si salva nulla! La casa è un territorio di guerra, a rischio c’è praticamente tutto: scarpe, calzini, gambe del tavolo, divani, tende, sedie, cuscini, coperte, e con tanta fantasia qualsiasi cosa sia alla sua portata.

Man mano che i cuccioli crescono smettono di mordicchiare gli oggetti a caso e apprezzano molto quello che noi gli passiamo, lo scopo è sempre ridurre il trofeo in briciole.

La scelta dell’oggetto dipende molto dai gusti del cane, a qualcuno piacerà l’osso di pelle di bufalo, a qualcuno quello alla clorofilla, per qualcuno sarà pregevole la pallina di gomma, per qualcun altro quella da tennis e così via.

L’atto del rosicchiare per i cani soddisfa un bisogno primario, per cui non va sottovalutato, ha infatti un effetto calmante che riduce lo stress e fa lavorare denti e gengive.

Il cucciolo che rosicchia, impara a passare un po’ di tempo per conto suo e questo lo abituerà più facilmente a stare a casa da solo quando sarà adulto.

Ci sono delle accortezze

Le accortezze fondamentali indipendentemente dalla loro età sono quelle di dare da masticare solo prodotti innocui per la salute, e quindi oggetti che non si frammentano, che non diano allergia, che non rompano i denti, che non diano problemi di digestione e che non siano di dimensioni tali da causare soffocamento.

I cani a volte hanno bisogno di strappare ad esempio una corda, di far lavorare le mascelle come con una palla di gomma, amano le novità e le sorprese, coccolarli con un regalo da mordere renderà ancora più interessante e coinvolgente il rosicchiamento.

Se la distruzione è di casa

I risvolti negativi della passione per il rosicchiamento sono perlopiù riconducibili al fenomeno della distruzione. Indipendentemente dall’età e della taglia, il cane che rosicchia a piacimento quello che trova ha un potenziale di devastazione che può mettere a rischio la convivenza con i suoi umani.

Quando sono piccoli la prima cosa da fare per ridurre il rischio che mangino tutto, è dare loro qualcosa scegliendola e non usare mai come giochi, oggetti che si possano confondere con altri con cui non possono giocare.

Il cucciolo non sa distinguere le cose vecchie da quelle nuove, per cui se è abituato a giocare con una scarpa, la prossima  volta che ne troverà una, anche se bucata, per lui non farà differenza, sarà oggetto del suo amato sbriciolamento.

Una cosa importante: controllare che il rosicchiamento distruttivo, non sia dovuto ad ansia o stress. Se abbiamo questa idea, è utile rivolgersi prontamente ad un esperto cinofilo con cui intraprendere un percorso per una felice convivenza.

In ogni caso, non bisogna mai usare metodi punitivi con il cane, metodi come questi rischierebbero si aggravare solo la situazione.

Per il resto, buon rosicchiamento!

Alessandra Curreli

 

© 2017, Alessandra Curreli. Riproduzione Riservata

Rispondi