Costretto a riportare il Pit Bull al canile, torna a riprenderlo

Costretto a riportare il Pit Bull al canile, torna a riprenderlo

Mondofido

Storia a lieto fine in Texas, dove un uomo era stato obbligato dai padroni di casa ad allontanare il fedele amico a quattro zampe

Ammettiamolo. Di promesse se ne fanno tante ogni giorno, ma non sempre, per un motivo o per un altro, si riescono a mantenere.

Quella fatta da Lewis Jimenez al suo Titus, in molti pensavano sarebbe finita nel nulla e, invece, la loro commovente storia si è da poco conclusa con un incredibile lieto fine.

Tutto è nato quattro mesi fa, quando l’uomo si è visto costretto suo malgrado a dover riportare all’Austin Animal Center, rifugio comunale per animali di Austin in Texas, l’amatissimo pit bull, che proprio lì era stato adottato nel 2013 quando era molto piccolo.

DOPO QUATTRO MESI DI LONTANANZA, LA BELLA NOTIZIA

Da allora, i due erano diventati inseparabili, ma a un bel tratto, dai proprietari di casa di Lewis arriva un ultimatum con la richiesta di allontanare il cane dall’abitazione.

In caso contrario, sarebbe stato sfrattato anche l’uomo.

Jimenez, in un primo momento, non avendo alternativa né parenti disposti ad accogliere provvisoriamente Titus, lo ha riaccompagnato al canile ripromettendosi di tornare presto.

Un periodo relativamente breve, ma che sembrava non avesse fine, durante il quale Lewis e la famiglia sono stati spesso a trovarlo per assicurarsi che stesse bene.

In realtà, nonostante fosse coccolato dai volontari, il pit bull sembrava triste e piuttosto rassegnato.

PER TITUS, UNA NUOVA CASA CON GIARDINO IN CUI GIOCARE E RILASSARSI

Qualche giorno fa, la svolta con sorpresa. Lewis è tornato al canile stavolta per riprendere, come promesso mesi prima, il suo adorato Titus.

Nel frattempo, infatti, l’uomo tra tante difficoltà è riuscito a trovare una nuova casa con giardino in cui trasferirsi e portare con sé il fedele amico a “quattro zampe”.

L’evento è stato commovente un po’ per tutti, volontari compresi, e pare che in men che non si dica, il cane abbia ritrovato l’energia e la vitalità di sempre.

Un “abbraccio” lungo ed avvolgente immortalato da un fotografo in una serie di scatti talmente coinvolgenti da diventare virali e fare il giro del mondo in pochissimo tempo.

Annalisa Palmieri

© 2018, Mondofido. Riproduzione Riservata

Rispondi